Fondo Arde Lucus Concello de Lugo
idiomas

Luoghi di interesse

Cattedrale di Santa Maria:

L\'attuale cattedrale di Lugo è la seconda più grande della Galizia, dopo quella di Santiago de Compostela. La costruzione iniziò nell\'anno 1129, e conserva le braccia del transetto, le tre navate con il loro triforio e la bella porta nord dell\'originale opera romanica. Più tardi, le tre absidi originali furono sostituite da cinque absidi gotiche con un deambulatorio. Nel XVIII secolo fu aggiunta una splendida cappella barocca: la cappella della Virgen de los Ojos Grandes, opera di Fernando de Casas, che fu anche l\'architetto della facciata dell\'Obradoiro della Cattedrale di Santiago. La facciata è neoclassica. Sono degni di nota anche l\'altare maggiore neoclassico, con l\'esposizione permanente del Santissimo Sacramento, gli stalli del coro, realizzati da Francisco de Moure all\'inizio del XVII secolo, e il chiostro, sempre di Fernando de Casas, dell\'inizio del XVIII secolo.

Camino primitivo:

Considerata la prima via di pellegrinaggio verso Santiago de Compostela, nel 2015 è stata riconosciuta dall\'Unesco come patrimonio dell\'umanità. La maggior parte del percorso corre lungo strade romane.

Centro storico:

La parte vecchia della città è piena di resti archeologici legati alla città romana (piscina romana, acquedotto romano, Plaza de Santa María, Plaza do Campo e il quartiere Miño, Pazo de la Diputación, Plaza Pío XII, Plaza Maior, Calle de la Reina, Progreso, San Marcos, Casa del Ayuntamiento, Campo Castelo). 

Chiesa di San Froilán:

Patrono di Lugo, è un\'opera barocca, come la cappella di San Roque.

Chiesa di San Pedro:

Oltre alla chiesa, si conservano la cucina, il refettorio e il chiostro degli edifici del convento e oggi fanno parte del Museo Provinciale. Fu dichiarato Monumento Storico-Artistico nel 1931.

Chiesa di Santo Domingo:

Un\'eccellente opera di architettura gotica mendicante, un tempo legata al convento domenicano, oggi convento di suore di clausura.

Parco Rosalía de Castro:

Dedicato alla poetessa galiziana.

Terme romane:

Resti delle antiche terme romane situate sulle rive del fiume Miño, vicino al ponte romano. Dichiarate Monumento Storico-Artistico nel 1931, oggi fanno parte delle strutture dell\'Hotel Balneario de Lugo.

Finestre archeologiche:

Piscina romana a Santa María, resti dell\'acquedotto a San Marcos, mosaici a Doutor Castro o le pareti di un edificio sotto Santo Domingo.

O Vello Cárcere:

Progettato dall\'architetto Nemesio Cobreros nel 1878, divenne il secondo carcere modello dello stato e il primo appartenente all\'ordine panottico. Oggi è stato convertito in uno dei centri culturali e turistici di riferimento della città.

Via XIX e Ponte Romano:

La via XIX dell\'Itinerario Antonino, costruito all\'inizio del I secolo d.C., che collegava Lvcvs Avgvsti con Bracara Augusta, inizia il suo percorso a Porta Miñá e segue una discesa continua fino al ponte sul fiume Miño, lungo un percorso di pietrificazione sull\'antica strada di Rego dos Hortos. Per attraversare il fiume, i romani costruirono un grande ponte di granito, di cui si conservano parti della costruzione romana originale.

MUSEI

Casa de los Mosaicos: musealizzazione in loco dei resti di una grande domus romana.

Centro archeologico di San Roque: musealizzazione in loco dei resti di una necropoli romana.

Centro d\'interpretazione delle mura: con resti archeologici e installazione audiovisiva. Annesso all\'Ufficio Municipale del Turismo, in Plaza do Campo.

Museo Diocesano: nel triforio della Cattedrale, con arte religiosa e importanti resti archeologici come il Crismón de Quiroga e i rilievi visigoti delle Saamasas.

Museo Interattivo della Storia di Lugo (MIHL): di recente creazione, in un edificio all\'avanguardia all’interno del Parco Milagrosa.

Museo Provinciale di Lugo: ricco di resti epigrafici e scultorei romani, e con una collezione molto importante di oreficeria preromana, dell\'età del bronzo e della cultura dei castri. Situato nella Plaza de la Soledad.

Museo Universitario A Domus del Mitreo: musealizzazione in loco dei resti di una casa romana con un importante tempio di Mitra.

Sala espositiva Porta Miñá: con resti archeologici della Lugo romana, accanto alla porta Miñá, la meglio conservata delle mura della città.

PERCORSI

Le ribera Altas, Miño Arriba: 11 km, andata e ritorno, lungo le due rive del fiume arginato da diverse dighe o peschiere con una notevole presenza di prati e pascoli sempre verdi.

Paseo del Rato: una camminata di 4 km, vicino alla città, dal ponte ferroviario fino alla confluenza con il fiume Miño lungo sentieri verdi tra le querce.

Miño Aberto Río Abaixo: 3 km lungo la parte più larga e calma del fiume, dalle dighe romane fino alla foce del Rato dove si possono vedere interessanti chiuse o vecchie peschiere.

La vecchia Lugo Agraria: percorso circolare di 5 km che parte dal tempio romano di Bóveda, passando per la chiesa romanica di Bacurín.

Il fiume dei mulini: 4 km lungo le rive dell\'ultimo tratto del fiume Mera, tra querce e boschi che si uniscono a mulini e piccole dighe.

VICINO A LUGO

Castro de Viladonga: spettacolari resti di un villaggio fortificato della cultura dei castros, che dominava la Galizia prima della conquista romana e che continuò a prosperare per diversi secoli. Con un eccellente museo tematico.

Tempio romano di Santa Eulalia de Bóveda: un piccolo recinto con una piscina centrale, legato al culto dell\'acqua. È un monumento come pochi nel territorio dell\'Impero. Seppellito per secoli, fu scoperto nel 1926 e conserva nella volta alcuni preziosi dipinti murali dell’epoca tardo-romana.

Fiume Miño: ai piedi di Lugo, insieme ai suoi affluenti Rato e Mera, definiscono un territorio vicino alla città con splendidi paesaggi agricoli, che abbondano di querceti e boschi (boschi misti di latifoglie).